15 Gennaio 2008
LATTE

Non hanno alcuna intenzione di abbandonare i luoghi dove si stanno tenendo i presidi. Gli allevatori pugliesi impegnati nella difficile vertenza del prezzo del latte alla stalla aspetteranno gli esiti dell’incontro convocato domattina, presso l’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, e solo se sarà raggiunto un accordo soddisfacente ‘libereranno’ i caseifici.
Intanto, sono giunti i gazebo della Coldiretti che serviranno ad offrire un parziale riparo ai manifestanti nel corso della notte, quando nelle zone presidiate, Putignano, Noci, Gioia del Colle, la temperatura raggiunge gli zero gradi.
Gli allevatori più lungimiranti hanno portato con sé formaggio, vino e pane, assicurando uno spuntino anche ai colleghi più sprovveduti.
“Non possiamo abbandonare i presidi proprio ora – dicono Presidente e Direttore della Coldiretti Puglia, Pietro Salcuni e Antonio De Concilio, impegnato sul fronte di Gioia del Colle – dato che non possiamo ipotizzare quale posizione i rappresentanti dei trasformatori assumeranno domani al tavolo istituzionale.”

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi