15 Giugno 2022
FLOROVIVAISMO: LE PRIME RISPOSTE AI DUBBI SULLE PRATICHE SLEALI

Il Decreto Legislativo n°198/2021, che disciplina l’attuazione della direttiva Ue in materia pratiche commerciali sleali nei rapporti tra le imprese nella filiera agricola e alimentare, è stato giustamente salutato come lo strumento che potrebbe portare a rapporti commerciali più equilibrati, più equi, tra le parti in causa.

Come per tutte le novità, la sua applicazione, ricordiamo che siamo solo all’inizio, ha suscitato quesiti e dubbi interpretativi, anche nel settore florovivaistico.

Rendiamo disponibili le prime risposte ad una serie di quesiti pratici sollevati dalle imprese, senza pensare di aver esaurito l’argomento, consapevoli del fatto che giorno dopo giorno emergono nuovi aspetti e nuove problematiche legate ai rapporti tra le imprese, tra imprese e distribuzione, tra imprese e pubblica amministrazione.

Leggi le risposte alle domande più comuni sull’applicazione della direttiva sulle pratiche sleali per il settore florovivaistico.

SONDAGGIO

Ritiene che acquisterebbe cibi sintetici, come carne, uova, pesce o latte, qualora arrivassero sui banchi di vendita?

TERRAINNOVA

 

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi