11 Aprile 2008
EDUCAZIONE ALLA CAMPAGMA AMICA

Porta la frutta a scuola e sostieni le buone abitudini alimentari dei ragazzi. Sembra un monito per una corretta alimentazione delle giovani generazioni. In realtà è il tema attorno al quale si sta sviluppando il II° Seminario Internazionale che si chiuderà domani, sabato 12 aprile 2008, presso l’Auditorium AMGAS di Foggia.
Dopo l’intervento del Direttore della Coldiretti di Foggia, Giuseppe Scagliola, nell’ambito della sessione mattutina, incentrata su ‘Mondi vitali a confronto’, la seconda parte della giornata vedrà la partecipazione del Direttore della Coldiretti Puglia, Antonio De Concilio, che relazionerà su ‘Strategie educative per la buona alimentazione dei ragazzi’.
Domani, invece, il Presidente della Coldiretti Puglia, Pietro Salcuni, consegnerà il ‘Premio G. Bronzetti’, nel corso della cerimonia di premiazione dei docenti.
“E’ questo un momento – commenta lo stesso Presidente Salcuni con soddisfazione – che rinsalda ulteriormente la forte e proficua collaborazione tra l’Azienda Sanitaria Locale e la Coldiretti, sancita dal protocollo d’intesa sottoscritto già nel 2006”.
L’evento si concluderà con la Festa della buona alimentazione che vedrà l’esibizione degli alunni coinvolti nel progetto, partito 3 anni fa da un’idea dell’ASL di Foggia e affiancato dalla Coldiretti, attraverso un protocollo d’intesa ad hoc.
“L’iniziativa – spiega il Direttore De Concilio - si inserisce nell’ambito della più ampia iniziativa “Educazione alla Campagna Amica” della Coldiretti che ha ricevuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e che coinvolge 30.000 studenti di oltre 50 province italiane, riunendo anche insegnanti, famiglie, ricercatori universitari e imprenditori agricoli, in molteplici attività didattiche con l'obiettivo di colmare le lacune esistenti nell'attuale processo formativo sui temi dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente. Coldiretti ormai danni – conclude De Concilio - si impegna ad avvicinare gli alunni delle scuole elementari, medie e gli studenti degli Istituti Superiori alla vita di campagna, con la sua sana alimentazione, l’attività di tutela ambientale e le ricchezze di storia, cultura e tradizione che custodisce”.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi